Manrico Baldo alias Zero Mentale

Manrico Baldo alias Zero Mentale

artista

Manrico Baldo alias Zero Mentale nasce a Padova nel 1972 dove vive e lavora come architetto. Diplomatosi all’Istituto d’Arte nel 1991, consegue successivamente la laurea in Architettura a Venezia, periodo nel quale matura un percorso formativo soprattutto nel patinato e traslucido mondo dell’aerografia, che ha segnato anche la sua completezza tecnica. Ed è proprio la tecnica originale, unita a una particolare cura nella scelta cromatica e nella precisione e pulizia del segno, che fanno sì che le sue opere si contraddistinguono per impatto visivo, vigore stilistico, intensità emotiva. Ogni lavoro è frutto di ricerca, approfondimento, emozioni. Zero Mentale è un concetto di ri-nascita, di ri-appropriazione, di distacco dalla formazione espressiva dell’artista, dalla meticolosa ricerca della perfezione rappresentativa, quasi maniacale, per azzerare tutte le contaminazioni artistiche e le tecniche espressive del bello canonico, per rielaborare le sensazioni e gli stati d’animo che la vita e la natura gli permettono di cogliere. Baldo sa trasmigrare le percezioni interiori in percezioni tattili, palpabili, una sorta di manipolazione degli stati emozionali che fissa nella materia con linee e segni puliti, solo in apparenza semplici. In realtà il procedimento è alquanto lungo e articolato, e investe diverse fasi. L’artista predilige i pannelli in legno medio density di 1 metro x 1 metro, i colori acrilici, ma sono soprattutto le finiture e le laccature, ottenute con sintetico trasparente lucido, che fanno la differenza. Una tecnica abile, appresa negli anni e affinata nel tempo. Zero Mentale diventa una filosofia di vita, non è il far tabula rasa di un passato, ma una continua evoluzione nella ricerca interpretativa delle percezioni dell’artista.

error: Alert: Content is protected !!