Chi siamo

AAV BARBINI, detentore del marchio Barbini Specchi Veneziani, è un laboratorio creativo e poliedrico, fondato a Murano nel 1927 da Nicolò Barbini, specializzato nell’arte dell’incisione su vetro e nella produzione e nel restauro di specchi veneziani antichi e moderni.
Si tratta dell’azienda muranese più antica ancora in attività, nella produzione di specchi, e raccoglie in sé l’eredità di tre note vetrerie: Artigianato Artistico veneziano, Guglielmo Barbini e Domus Vetri d’Arte, tutte realtà d’eccellenza e accomunate da una solida tradizione familiare. In questo senso, oggi, i Barbini intendono continuare l’attività di famiglia nel segno della tradizione, con un sapere unico tramandato di padre in figlio.

L’azienda vanta una gloriosa tradizione nel campo del vetro che risale al XVII secolo e oggi si avvale dell’opera di tre generazioni di esperti artigiani ai vertici del sapere tecnico, acquisito attraverso una grande passione, un’esperienza professionale di valore e una profonda conoscenza della materia e della sua storia. Tutte le fasi della lavorazione (il progetto, il taglio, la molatura, l’incisione, l’argentatura e il montaggio) sono eseguite esclusivamente a Murano e seguite personalmente dai fratelli Vincenzo e Giovanni Barbini e dai loro rispettivi figli, Nicola, Marco, Giovanna, Pietro, Andrea e Filippo, capaci di reinterpretare con continuità un inestimabile patrimonio di tecniche e segreti. L’entrata dei figli in azienda genera nuova vitalità ed energia, grazie anche alla continua voglia di sperimentare nuove tecniche di argentatura e di incisione e all’introduzione di nuovi macchinari, come la modernissima water jet, unica nel suo genere a Murano, e all’installazione di un forno per la fusione del vetro.

 

Oggi gli specchi della famiglia Barbini si trovano in tutto il mondo, dall’India al Palazzo Reale di Thailandia, in Giappone (dove negli anni Settanta ebbero un’enorme popolarità e venivano utilizzati per ornare le pareti dei palazzi più esclusivi), negli Stati Uniti, in Russia, in Cina, in Francia, in Germania, in Arabia Saudita, in Marocco, negli Emirati Arabi e in Kuwait, oltre che nei principali show room italiani, in hotel di prestigio, residenze di lusso e nelle sedi di importanti fondazioni come La Biennale di Venezia.

Dal 2013 Barbini Specchi Veneziani aderisce a numerose esposizioni collettive, partecipando a eventi di valore come “Homo Faber” (a Venezia nel 2018) e alla 47a edizione della GAS Conference. Al contempo, l’azienda intesse importanti collaborazioni con artisti e designer di fama internazionale, tra cui Philippe Starck, India Mahdawi, Joan Jonas, Nathalie Decoster, Alice Guittard, Martino Gamper, Bethan Laura Wood, Lucia Massari – e con i più rinomati maestri del vetro muranesi.

Nel 2018 Vincenzo e Giovanni Barbini sono stati insigniti dell’onorificenza MAM (Maestro d’Arte e Mestiere), uno speciale riconoscimento promosso dalla Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte dedicato a eccellenti Maestri d’Arte italiani. Dallo stesso anno l’azienda partecipa attivamente alle numerose iniziative promosse dal Consorzio Promovetro Murano, istituzione che si occupa della gestione e promozione del marchio Vetro Artistico® Murano, di proprietà della Regione Veneto. 

Nel 2019 Barbini Specchi Veneziani si aggiudica il Bonhams Prize – alla sua prima edizione – con la mostra “Materia Eterea”, migliore evento della terza “The Venice Glass Week”: un’esposizione di quattordici opere presso la Fondazione Bevilacqua La Masa, a Venezia. Nel corso dello stesso anno, i Barbini vengono selezionati per realizzare i dodici premi per la 34a edizione della Venice Marathon e uno dei cinque premi per il torneo di rugby Six Nations 2020.

Barbini Specchi Veneziani Newsletter

Barbini Specchi Veneziani Newsletter

Rimani in contatto con noi per promozioni ed aggiornamenti esclusivi!

Stay in touch with us for exclusive promotions and updates!

Iscrizione Avvenuta! Successfully Subscribed!